lunedì 12 giugno 2017

[Review Party] Il bambino bugiardo di S. K. Tremayne - Garzanti

Buongiorno lettori e lettrici, oggi una recensione un po' diversa dal solito! Il blog Scaffali da riscrivere partecipa all'evento "Review Party" dedicato al romanzo "Il bambino bugiardo" di S.K. Tremayne, recentemente pubblicato dalla casa editrice Garzanti.
Contemporaneamente alla mia recensione, troverete altri 16 blog che daranno la loro opinione, ecco l'elenco:



Per non perdere nulla del Review Party, vi invito a seguire l'evento su Facebook: 


...e poi, leggete la recensione fino in fondo... Troverete una bella sorpresa :)

Trama
La vetrata del grande salone si affaccia sul mare della Cornovaglia. Mentre osserva le onde infrangersi sulla scogliera, Rachel si guarda intorno. Stenta ancora a credere che quella sala e l’intera tenuta di Carnhallow siano sue. Si è finalmente gettata alle spalle la sua vita tormentata grazie al matrimonio con David, un ricco avvocato, e al rapporto speciale che ha con il figlio di lui, Jamie, un bambino timido e silenzioso, segnato dalla tragedia della morte della madre, due anni prima. La donna è rimasta vittima di un terribile incidente nelle miniere sotterranee su cui si erge Carnhallow e il suo corpo non è mai stato ritrovato. Rachel si affeziona al piccolo come se fosse suo. Ma improvvisamente il comportamento del bambino diventa molto strano. Comincia a fare sogni premonitori e dice di sentire la voce della madre che lo chiama dal labirinto di cunicoli sotterranei. Finché un freddo pomeriggio d’autunno, mentre lui e Rachel sono soli sulle scogliere, le rivela: «Tu morirai il giorno di Natale». Un tarlo comincia a scavare nella mente di Rachel. Cosa è successo due anni prima? La madre di Jamie è davvero morta? Perché David si rifiuta di parlarne con lei? È possibile che il marito di cui è tanto innamorata le nasconda qualcosa? Dicembre si avvicina e Rachel sa che deve scoprire la verità, e in fretta, perché ogni angolo della sua nuova casa nasconde un pericolo mortale. 
Dopo il grande successo della Gemella silenziosa, S.K Tremayne ci regala un nuovo thriller da brivido. Venduto in tutto il mondo, ha immediatamente scalato le classifiche inglesi. Nella mani di S.K. Tremayne, la verità non ha mai una sola faccia, e un’aura di sospetto strisciante pervade il lettore fino alla rivelazione finale.

La mia opinione
Se amate i thriller psicologici questo è il romanzo che fa per voi! Appena inizierete a leggere Il bambino bugiardo vi sembrerà di trovarvi dentro una favola, una specie di Pretty Woman. 
La protagonista, Rachel, con un passato difficile e proveniente dai sobborghi di Londra, sembra aver incontrato il suo principe: David, un uomo romantico, bello, ricco, che la “salva” dalla routine con un matrimonio precipitoso ma che sembra basarsi su un grande amore.
La nuova vita di Rachel sembra perfetta: perché David ha anche un figlio meraviglioso, che lei adora e che è stata una delle ragioni che l’ha fatta innamorare di lui.
Tutto inizia nella dimora di David, in Cornovaglia. Una villa maestosa, appartenente alla famiglia di David da generazioni, che Rachel ha il progetto di restaurare. 
C’è, però, un piccolo dettaglio: il progetto del restauro era stato iniziato da Nina, prima moglie tragicamente defunta di David.
Come se non bastasse, David è costretto a recarsi per lunghi periodi a Londra, lasciando la bella e giovane moglie ad occuparsi della casa e del nuovo figliastro.
A questo punto Rachel inizia a rendersi conto che qualcosa non va e che il meraviglioso bambino Jamie ha qualcosa di strano.
Inizia una lotta interiore con sé stessa per cercare di capire se Jamie sia solo un bambino traumatizzato dalla perdita della mamma o se davvero veda cose che gli altri non riescono a vedere. 
Pagina dopo pagina, Rachel alternerà crisi psicologiche, paura di essere diventata matta a momenti di lucida razionalità. E cercherà di scoprire la verità dietro la morte della moglie di David. 
Si tratta di un romanzo molto forte, a tratti inquietante e ansiogeno, ma davvero bellissimo. Una volta iniziato, vi immergerete completamente nella storia e sentirete il bisogno di andare avanti per capire: sì, perché S. K. Tremayne, con estrema maestria, riesce a confondere continuamente il lettore, portandolo prima in una direzione e con un colpo di scena improvviso in quella opposta. Piccolo disappunto il finale, che, a mio parere, avrebbe meritato uno sviluppo maggiore.
Per il resto, amanti dei thriller psicologici non lasciatevelo sfuggire: ne vale la pena!
Voto finale: 4/5

Vi avevo anticipato la sorpresa?? Un fortunato, seguendo le regole, avrà la possibilità di portarsi a casa una copia cartacea del romanzo! Aspettiamo i vostri meravigliosi commenti!

Regolamento:
1. Iscrizione a tutti i blog2. Commentare e condividere almeno tre recensioni3. Commentare l'evento facebook lasciando la mail per essere contattati in caso di vittoria.Scade il 16 giugno


a Rafflecopter giveaway

2 commenti:

  1. Ciao Elisabetta! Ho letto con piacere la tua recensione e noto che il finale non ti abbia soddisfatta come avresti voluto... però vedo che nonostante tutto ti è piaciuto molto! 😉 Spero sarà così anche per me leggendolo ☺

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima Lara! Esatto, il finale è l'unica pecca, ma in generale è davvero favoloso :)

      Elimina