lunedì 30 novembre 2015

L'ombra della cometa ~ Giulia Anna Gallo

"Avere affetti sui quali contare non salvaguarda dall'inevitabile dolore, ma dividere la propria anima con un'altra persona, poterle cedere parte del fardello e ricevere in cambio la sua forza, equivale ad essere salvi." 

Trama 
Una terribile disgrazia ha colpito il branco mutaforma del quale fanno parte i fratelli Villa, costringendo i giovani lupi a dare la caccia al responsabile delle sciagure che continuano ad abbattersi sulla loro famiglia. Loris è sempre stato un ragazzo esuberante e dalla battuta pronta, ma la grave perdita subita fa vacillare le sue certezze. Mentre i problemi e le preoccupazioni lo tormentano, il destino decide di fargli incontrare la sua arest: compagna per la vita alla quale potrebbe decidere di legarsi indissolubilmente. Tra pericoli e insidie, proprio l’anima gemella di Loris potrebbe essere la chiave per svelare l’identità di un nemico che resta celato nell’ombra. Ma sarà più importante la vendetta o seguire il cuore? 

La mia opinione
Piccola premessa: non ho letto tantissimi fantasy, nonostante sia un genere che mi piace abbastanza. Quindi non posso definirmi un'esperta. Ma adoro i romanzi che ti tengono incollata. Così mi è successo con L'ombra della cometa, che ho divorato in due giorni (e solo perché non avevo abbastanza tempo libero!). 
Si tratta del primo volume di una serie (e già non vedo l'ora che arrivi il secondo) perché voglio scoprire cosa succederà ai protagonisti. 
Come si legge nella trama, il libro è incentrato sulla storia di tre fratelli, Diego, Loris e Gaia. Sono tre mutaforma, la cui caratteristica è quella di potersi trasformare in lupi. A causa dello sterminio del branco cui appartengono, i Cometa, i tre ragazzi decidono di vendicare la loro famiglia. 
In questa avventura li accompagnerà una ragazza, Fiamma, anche lei una mutaforma, ma di un altro branco. Fiamma, infatti, si può trasformare in una volpe. 
Fiamma decide di unirsi al gruppo perché è la arest di Loris, cioè la sua anima gemella. L'incontro con il proprio arest fa sorgere tanti interrogativi, tra cui il più importante è sicuramente: esiste davvero l'amore predestinato o sono soltanto delle leggende? 
La cosa che ho apprezzato maggiormente è che, nonostante sia un libro romantico, non è incentrato esclusivamente sulla storia d'amore tra i due protagonisti. 
Personalmente io mi sono "affezionata" tantissimo alla coppia formata da Loris e Fiamma, ma il romanzo si sofferma anche su Diego e Gaia, sui quali secondo me ci sarà ancora tanto da scoprire! E, così facendo, l'autrice evidenzia anche un altro tipo di amore, quello fraterno: avere sempre qualcuno su cui contare, che qualunque scelta tu compia sarà al tuo fianco. 
 Fondamentali per rendere piacevole il libro sono state, per me, le scene avventurose, con strane creature che cercheranno di ostacolare i quattro (non voglio fare spoiler, ma quando Diego si è ferito ho sofferto con lui!).
Ovviamente lo sviluppo della storia tra Loris e Fiamma accompagna tutto questo primo libro. Anche perché Loris è combattuto, non vuole coinvolgere Fiamma nella sua vendetta personale, ma allo stesso tempo non riesce a fare a meno di lei... Questo interrogativo viene (forse) svelato alla fine... Lascio a voi il piacere di scoprirlo! 
Qualche parola sullo stile. Come ho scritto all'inizio, è un romanzo da leggere tutto d'un fiato. E questo è merito proprio dello stile, scorrevole e sempre piacevole. Le descrizioni dei luoghi e dei personaggi sono dettagliate, ma allo stesso tempo mai pesanti e consentono al lettore di immedesimarsi meglio nella storia. 
Insomma, non mi resta che augurarvi una buona lettura e aspettare impazientemente il seguito!

Libro
Titolo: L'ombra della cometa
Autore: Giulia Anna Gallo
Genere: Urban Fantasy
Editore: Dunwich edizioni
Pagine: 175
Prezzo euro 2,99

venerdì 27 novembre 2015

Segnalazione: tre romanzi imperdibili della casa editrice Salani

Buonasera lettori, Natale è quasi alle porte e io inizio a pensare ai romanzi che mi piacerebbe regalare o ricevere (quindi, parenti e amici, se state leggendo prendete nota!). Vi propongo tre uscite della Salani degli ultimi mesi.

Inizio da quello che mi piacerebbe leggere di più, sia per la trama sia perché ne ha parlato positivamente la mia amata Isabel Allende (da non trascurare poi il fatto che è stato paragonato a True detective, una delle serie migliori degli ultimi tempi). Sto parlando del romanzo Il guardiano invisibile di Dolores Redondo.


Trama
Amaia Salazar non è una donna qualunque. È una poliziotta esperta e intelligente, che è riuscita a superare l'ostilità dei colleghi uomini fino a guadagnarsi la loro stima. Anche la sua vita privata è ricca e appagante, grazie a un marito che la ama moltissimo. Ma quando una serie di delitti atroci la richiamano nel paese di origine dove vive la sua famiglia e che Amaia era ben felice di avere abbandonato, ogni certezza si sgretola improvvisamente: antiche angosce si risvegliano, segreti che sperava dimenticati e che invece ritornano, come se fossero misteriosamente collegati a quegli omicidi. Per risolvere il caso Amaia è costretta a confrontarsi con il lato buio della sua anima mettendo a rischio la solidità della propria vita, i legami familiari, perfino la certezza del proprio lavoro, e cercare l'assassino lungo i sentieri di antiche leggende, superstizioni inquietanti che parlano di un potere ancestrale e invincibile…
L’AUTRICE
Dolores Redondo ha studiato Legge, poi ha deciso di diplomarsi chef e di aprire un ristorante di cucina basca. Ha iniziato la sua carriera letteraria scrivendo racconti e storie per bambini. Nel 2009 ha pubblicato il primo romanzo: Los privilegios del ángel.
Il guardiano invisibile è il primo romanzo della trilogia del Baztán. Accolto con grande favore dalla critica internazionale fin dalle primissime fasi di pubblicazione, è tradotto in 12 lingue e destinato a diventare un film. Dolores vive nella Ribera Navarra.

Hanno detto del libro…
“Un poliziesco ‘di altura’ e di alto livello, ambientato nella Navarra con un protagonista affascinante e un bellissimo sguardo sulla mitologia basca”
Isabelle Allende
"Dolores Redondo dalla piccola cittadina di Baztán ha conquistato mezzo mondo”
El País
"Una Fred Vargas basca incontra True Detective”
Livres Hebdo

Un altro libro perfetto come regalo di Natale è "Il contrabbandiere di parole" di Natalio Grueso, di cui vi regalo un piccolo estratto…



«Nessuno conosce la solitudine meglio di me. Nessuno. Neanche chi non ha mai avuto due piedi freddi nel letto accanto a sé nelle lunghe notti d’inverno, chi non sa cosa siano un paio di mani affettuose che gli insaponano i capelli, e neppure il bambino obeso con cui nessuno vuol giocare a ricreazione, o la ragazzina con gli occhiali e i brufoli che si è già letta tutti i libri della biblioteca del paesino in cui va in vacanza perché non ha amiche. Nessuno.
Neanche il vecchietto a cui asciugano la bava nella casa di riposo, che attende il Natale nella speranza che uno dei suoi tre figli si decida a fargli visita. Nessuno. Neanche il naufrago aggrappato a un pezzo di legno in mezzo a un oceano sconosciuto, e neanche il condannato senza il conforto di Dio nel braccio della morte prima della scarica definitiva. Nessuno.
Arriva un momento in cui la solitudine è così profonda che ti penetra nelle ossa, come ti penetra l’umidità delle calli di Venezia in un’alba di gennaio, un freddo atroce che ti divora le viscere, ti toglie la voce e ti immobilizza le dita. Un freddo miserabile che ti mozza il respiro, che ti trasforma il viso in quello di un pagliaccio patetico che non la smette di piangere, lacrime che si ghiacciano all’istante, palpebre che sono di brina. E l’anima che comincia a scricchiolare, come scricchiolano le assi di un galeone che affonda, sferzato dalla tempesta. E l’angoscia che ti soffoca.
E poi, con lo sfinimento, arriva il sonno. Ma ormai è tardi e non sei più capace di dormire. Sono venuto a Venezia perché è la città più malinconica e solitaria del mondo. Vivo in un appartamentino  nel quartiere di Dorsoduro. E in questo appartamento, ogni notte, accadono cose che fanno giustizia, che sfidano la realtà e il destino, e che mitigano la terribile condanna della mia maledetta solitudine».

Trama
Questo romanzo è un viaggio delicato nei nostri sentimenti, un’avventura straripante di fantasia in cui confluiscono il desiderio, la gratitudine, la giustizia e i sogni. Nelle sue pagine transita un manipolo di perso­naggi incantevoli che rimarranno per molto tempo nel cuore dei lettori: l’affascinante ladro Bruno Labastide, il prescrittore di libri, il cacciatore di sogni e la giovane giapponese dagli occhi color del miele che, ogni notte, sfida il destino dal suo appartamento veneziano. Magica e ipnotica, questa storia ci trasporta da Parigi a Buenos Aires, da Venezia all’Indocina, rendendoci complici dell’itinerario esistenziale dei suoi protagonisti che, pur sembrando perdenti solitari, in realtà raggiungono, senza quasi esserne consapevoli, l’obiettivo il più alto e bello a cui l’uomo può aspirare: rendere felici gli altri.
L’AUTORE
Natalio Grueso è nato in Spagna, a Oviedo, nel 1970. Il contrabbandiere di parole è il suo primo romanzo e tra breve uscirà la sua biografia autorizzata di Woody Allen. Oltre a occuparsi di scrittura, si è sempre dedicato alla gestione dei beni culturali e alle relazioni internazionali, assumendo posizioni di rilievo e responsabilità in diverse istituzioni. Attualmente è direttore del Teatro Spagnolo e direttore delle Arti sceniche della città di Madrid.

Hanno detto del libro…
«In ogni nuova pagina, questo libro regala ai lettori una scoperta ancora più strabiliante»
Mario Vargass Llosa
«Una piacevolissima ed elegante sorpresa»
Arturo Pérez-Reverte

Ultima segnalazione di oggi, ma non meno interessante, è il romanzo "Scritto sulla mia pelle" di Pietro Vaghi, una storia che parla della nostra adolescenza e di quella dei nostri figli: ragazzi normali, di buona volontà, alle prese con il mondo e i suoi problemi reali.


Trama
Tutti si separano, separarsi è normale. Stefano ha sedici anni e odia la parola normale da quando sua madre se n’è andata di casa. È successo tutto in pochi minuti, il giorno del trasloco. Gli sono rimasti il silenzio di un padre, un fratellino pieno di domande e un nonno ammalato. Per la prima volta il dolore entra nella sua vita spezzando certezze e sogni. Ma Stefano ha un segreto. Anche Elisa ha un segreto e forse è proprio per questo che riesce a leggere fino in fondo l’anima di Stefano. È entrata in punta dei piedi nel periodo più inquieto della sua vita, quando solo l’adrenalina dei fine settimana contrasta una solitudine da cui sembra impossibile riemergere. La loro amicizia li aiuterà a combattere le paure più profonde, quelle che scrivono sulla nostra pelle chi siamo veramente. Scritto sulla mia pelle racconta l’incredibile forza di Stefano, un adolescente in cerca di un nuovo equilibrio per la sua famiglia. Seguendo in prima persona i suoi pensieri e le sue emozioni, svela il segreto di molti ragazzi: in un mondo sempre più povero di figure di riferimento, sono i figli a farsi carico delle fragilità dei genitori, cercando di scoprire, giorno per giorno, la fatica e la bellezza dell’amore. E così, pagina dopo pagina, Scritto sulla mia pelle parla dell’adolescenza di tutti, raccontando conflitti e desideri che toccano ogni età del cuore.
L’AUTORE
Pietro Vaghi, trentatré anni, ha una laurea e un dottorato in Filosofia. Copywriter in un’agenzia di comunicazione, si occupa anche di educazione e coaching per adolescenti. Questo è il suo primo romanzo.

"Vaghi riesce a raccontare lo spazio che c’è tra la pelle di un adolescente e il suo cuore, rivelandoci nel percorso narrativo che quella pelle e quel cuore sono la stessa cosa. Soprattutto quando si tratta di dolore e di amore”.
Alessandro D’Avenia

giovedì 26 novembre 2015

Quando torni?: Vite di italiani a Londra che scelgono di portare una casa dentro di sé, per farvi ritorno ogni giorno ~ Antonia di Lorenzo

“Perché la vita è come un elastico, mi diceva sempre mia madre, torna sempre tutto indietro”



Trama
Serena è una ventenne con il sogno di diventare una giornalista. Sandra una madre smarrita ed una moglie tradita. Simone, un giovane cresciuto con due unici punti fermi: sua madre e la sua chitarra.
Tre vite destinate a sfiorarsi senza mai toccarsi pienamente, pur condividendo lo stesso destino: quello di crearsi un futuro lontano da casa, da quei piccoli centri del Sud Italia, trasferendosi a Londra.
Serena, Sandra e Simone hanno il volto di quel mezzo milione e più di italiani che secondo le stime dell’ambasciata e del consolato risiedono in Regno Unito.
Imbattendosi in culture sconosciute e persone che diventeranno parte di quell’immancabile viaggio interiore, sperimenteranno le stesse paure, lo stesso sentimento di rivincita verso se stessi, la stessa voglia di rinascere e quella di ritornare, forse, prima di capire che non si torna una volta sola, nè definitivamente. Lo si può fare ogni volta, sperimentando le sue diverse forme, e non sarà mai l’ultima.
Quelle vite che scorrono in un unico flusso, che ha come direzione il ritrovare ciò che era andato perduto e che forse non si conosceva.
Non sono storie di chi ce l’ha fatta, ma di chi ha vinto nonostante le debolezze. Di chi ha creduto nella grandezza dei propri sogni e nell’ inconsistenza delle proprie paure. Di chi non ha temuto di mostrarsi per quello che è.
Di chi una casa ha deciso di portarsela dentro, per farvi ritorno ogni giorno. Una certezza, quest’ultima, maturata per ciascuno di loro pian piano, quando al termine di ogni telefonata dall’Italia, dall’altra parte della cornetta, qualcuno chiedeva loro: “Allora, quando torni?” 

mercoledì 25 novembre 2015

Nessuno sa di noi ~ Simona Sparaco

              "È successo che eravamo felici. Sembravamo volare sopra le nostre vite, così meravigliosamente incoscienti. Poi, in un istante qualunque, siamo precipitati. E adesso siamo qui, senza sapere se resteremo paralizzati a vita, su una sedia a rotelle, o se incerti e zoppicanti, prima o poi, ci rimetteremo in piedi e ricominceremo a camminare."




Trama
Quando Luce e Pietro si recano in ambulatorio per fare una delle ultime ecografie prima del parto, sono al settimo cielo. Pietro indossa persino il maglione portafortuna, quello tutto sfilacciato a scacchi verdi e blu delle grandi occasioni. Ci sono voluti anni per arrivare fin qui, anni di calcoli esasperanti con calendario alla mano, di "sesso a comando", di attese col cuore in gola smentite in un minuto. Non appena sul monitor appare il piccolo Lorenzo, però, il sorriso della ginecologa si spegne di colpo. Lorenzo è troppo "corto". Ha qualcosa che non va. "Nessuno sa di noi" è la storia di un mondo che si lacera come carta velina. E di una donna di fronte alla responsabilità di una scelta enorme. Qual è la cosa giusta quando tutte le strade portano a un vicolo cieco? Che cosa può l'amore? E quante sono le storie di luce e buio vissute dalle persone che ci passano accanto? Come le ricorderanno le lettrici della sua rubrica e le numerose donne che incontra sul web, Luce non è sola.

martedì 24 novembre 2015

Segnalazione: da domani 25 novembre disponibile in ebook "Quella maledetta notte" di Laura Maccarone, edito da Genesis Publishing.

Buongiorno lettori e lettrici !!! Questa settimana è davvero ricca di nuove uscite interessanti!
Oggi voglio segnalarvi il romanzo (disponibile da domani 25 novembre) "Quella maledetta notte" di Laura Maccarrone, edito da Genesis Publishing, una casa editrice con cui ho il piacere di collaborare.

Libro
Titolo: Quella maledetta notte
Autore: Laura Maccarrone
Casa editrice: Genesis Publishing
Collana: Narrativa
Genere: Introspettivo, contemporaneo
Prezzo: € 3,99


La trama sembra davvero intrigante (personalmente amo molto le storie che riguardano le famiglie). Il romanzo, ambientato tra un piccolo paese della Sicilia e Torino, è la storia di una famiglia, composta da quattro sorelle, la maggiore delle quali vive nel capoluogo piemontese, dove è felicemente sposata, ricca, con una figlia, ma nel suo grembo nasce il seme dell'insofferenza. La secondogenita resta incinta dopo una notte di amore fanciullesco e diventa la “vergogna” della famiglia. Le due sorelle minori si sposano entrambe con dei ricchi ragazzi e sono all’apparenza felici, ma riveleranno ombre oscure a lambire le loro anime. Il libro si tinge di giallo e di sfumature noir, riproponendo l’esistenza delle quattro sorelle in un circolo psichedelico di suspense e capovolgimenti. Tra colpi di scena e brutalità, la vita scorre fino a un epilogo proclamato dagli dèi, che puniscono chi ha osato giocare con il Destino.


Se volete saperne ancora di più vi invito a vedere il video promozionale... Con la bellissima canzone "Because of you" di Kelly Clarkson in sottofondo!



Collegatevi al sito della Genesis publishing per poter acquistare da domani Quella maledetta notte.
Buone letture a tutti voi :)


lunedì 23 novembre 2015

Voglia di Paranormal Romance? Due ultime uscite dalla casa editrice Dunwich.

Buon lunedì cari lettori, oggi vi presento alcune delle ultime uscite della Dunwich edizioni, con cui ho il piacere di collaborare. Per chi ancora non la conoscesse è una casa editrice specializzata in horror, thriller , mistery e paranormal romance. 
Io ho già scelto quale leggerò nei prossimi giorni, per cui ve lo presento per primo. Si tratta del paranormal romance “L’ombra della cometa” di Giulia Anna Gallo. Già la copertina mi piace tantissimo! 

Trama
Una terribile disgrazia ha colpito il branco mutaforma del quale fanno parte i fratelli Villa, costringendo i giovani lupi a dare la caccia al responsabile delle sciagure che continuano ad abbattersi sulla loro famiglia. Loris è sempre stato un ragazzo esuberante e dalla battuta pronta, ma la grave perdita subita fa vacillare le sue certezze. Mentre i problemi e le preoccupazioni lo tormentano, il destino decide di fargli incontrare la sua arest: compagna per la vita alla quale potrebbe decidere di legarsi indissolubilmente. Tra pericoli e insidie, proprio l’anima gemella di Loris potrebbe essere la chiave per svelare l’identità di un nemico che resta celato nell’ombra. Ma sarà più importante la vendetta o seguire il cuore?



E se non vi basta la trama (oltre agli aggiornamenti che vi darò nei prossimi giorni andando avanti con la lettura) vi offro anche un piccolo "assaggio" del libro

"Pur sapendo che non lo dirò ad alta voce, perlomeno non adesso, lo amo. Amo la sua dolcezza e il suo essere protettivo. Amo il modo in cui mi stuzzica, scherzoso alcune volte e mali­zioso molte altre. Amo il suo es­sere genuino e sincero, e la vul­nerabilità che non mi nasconde. Amo la sua fiducia nel domani, il sorriso pronto, la lealtà nei confronti della famiglia e l’inten­sità con cui vive la vita senza negarsi nulla, assecondando la propria natura. E spero che lui mi ami altrettanto, perché quando verrà il giorno in cui saremo chiamati a decidere del nostro futuro non voglio abbia il mini­mo dubbio, ma metta a tacere la mia coscienza alleandosi alle ragioni del cuore."

Titolo: L’Ombra della Cometa
Autore: Giulia Anna Gallo
Genere: Urban Fantasy
Pagine: 175
Prezzo: € 2,99 (Gratis per Kindle Unlimited)






Sempre del genere Fantasy, il 17 novembre è uscito "Petali di luna" di R.M. Stuart, secondo episodio di Once upon a steam. In breve questa serie parla di Steamwood un regno immerso nel vapore e le cui esalazioni nascondono le stelle, lasciando intravedere nel cielo soltanto una cupa vastità illuminata da due lune gemelle. In un’ambientazione a tratti vittoriana e a tratti steampunk, si muovono i protagonisti delle storie narrante. Il Narrante, una figura misteriosa senza volto né voce, farà da collante alle varie storie, manifestandosi in modi sorprendenti. Ogni racconto è la rivisitazione di una fiaba classica, ben conosciuta dai lettori, ma che si rivelerà ai loro occhi con nuove sfumature.


Titolo Petali Di Luna (Once Upon a Steam – Episodio II)
Autore R. M. Stuart
Genere Steampunk/Fantasy
Pagine 104
Prezzo 0,99 ebook (gratis per kindle unlimited)

Trama
In una Londra dalle sfumature gotiche, sospesa nel tempo, un amore tormentato sboccia come un fiore lunare nel cuore della notte. Lei principessa, lui antieroe, un’unione ambigua ma tanto forte che nemmeno la magia può spezzare. Rose e Tristan, cresciuti assieme in una (ir)realtà umana, si amano, si desiderano, finché la vita chiede loro un dazio da pagare. Infatti una maledizione aleggia su Rose, una maledizione fatta di rancore e antichità, anche se Tristan veglia su di lei con incondizionata devozione. Tuttavia l’amore non è una favola, forse è una tragedia. Tristan lo scopre a sue spese, così perfino la fiera Rose che – senza speranza, senza più lacrime, senza aspettative – è vittima del sonno eterno diventando quindi “la bella addormentata”, proprio come Malefica le aveva predetto alla nascita. Sarà la morte più potente della sorte? Passione, sortilegi, viaggi inter dimensionali: un vortice di musica e sensazioni che avrà inizio e fine a Steamwood.

Anche di questo romanzo, per i più curiosi, riporto un piccolo "assaggio"
"Le forze vengono meno, persino la vista. Su di me ci sono mille mani, mille dita. Sono attraversata da carezze che non sono carezze, da sfiori che toccano e non toccano la cute. Sol­levo le palpebre con riluttanza, stanca, assonnata – Ma non stavo già riposando? – davanti a me c’è una strana creatura, un serpente dalle dimensioni impossibili. Ha occhi di giada e lingua di liquirizia. Mi fissa come se fossi il suo pasto serale.
Con la linguetta – che forse non è poi di liquirizia, ma di veleno – mi lappa una guancia. Tremo a quel contatto gelido, mentre cerco di chiamare Tristan: a volte riesce a intrufolarsi nei miei incubi, altre no, però meglio tentare che rimanere avvinghiata a questa visione. Ma… è tutto inutile.  
«Un lampo. Due gocce. Un bacio. L’amore è confussssione, l’amore è dessssolazione. Un lampo. Due gocce. Un bacio. Vedrai che la morte ssssarà più dolce della ssssorte.»

Prossimamente, per gli amanti degli Horror, presenterò altre uscite della Dunwich. Nel frattempo, vi invito a visitare il sito della pagina, per avere altre informazioni e scoprire altri romanzi (le copertine vi incanteranno!!!)
http://www.dunwichedizioni.it/

giovedì 19 novembre 2015

Segnalazione: Il seggio vacante di J.K. Rowling, edito da Salani. Domenica 22 novembre arriva in Italia la miniserie su Sky Cinema 1 HD!!!

Come preannunciato nella mia pagina Instagram, da grande fan della Rowling vi consiglio di sintonizzarvi su Sky cinema 1HD domenica 22 novembre a partire dalle 21.10, per non perdervi la miniserie in 3 parti targata HBO, IL SEGGIO VACANTE, tratta dall’omonimo romanzo dell’autrice di Harry Potter J. K. Rowling, pubblicato in Italia da Salani.



Io ho acquistato il romanzo anni fa per il mio Kindle e devo dire che mi è piaciuto molto, sia per la storia raccontata, sia per lo stile della Rowling, che ha dimostrato di essere una grande scrittrice anche dopo il successo di Harry Potter (per farvi capire: l'ho fatto leggere a mio padre che in genere legge thriller e l'ha apprezzato moltissimo!!). Per chi come me l'ha letto tempo fa e vuole rinfrescarsi la memoria o non l'ha ancora letto e vuole farsi un'idea della trama continuate a leggere (non ci sono spoiler! Da amante non solo di libri ma anche di serie tv, conosco in prima persona la "sofferenza" provocata dagli spoiler!!!)


IL SEGGIO VACANTE è ambientato a Pagford, un villaggio inglese in apparenza idilliaco, con una piazza del mercato acciottolata e un'antica abbazia. Tuttavia, dietro a questa facciata pittoresca si nasconde una realtà dilaniata dai conflitti tra ricchi e poveri, adolescenti e genitori, mogli e mariti, insegnanti e studenti. Le storie dei personaggi si intrecciano con quella della cittadina lacerata da conflitti interni che mette a nudo le idiosincrasie dei propri abitanti e affronta il tema della responsabilità sociale e la risposta di ognuno di fronte ai poveri e agli emarginati. A tratti beffardamente comica, la serie ritrae una cittadina i cui residenti sono egoisticamente attaccati alle proprie credenze e tradizioni e non sanno di avere il potere di cambiare le cose. Questo egoismo, tristemente comico, gioca un ruolo fondamentale nello svolgersi degli eventi.
Mentre il Consiglio Municipale di Pagford si prepara a mettere ai voti la futura destinazione della tenuta Sweetlove – un’istituzione cittadina e un centro della comunità per i residenti meno abbienti – il presidente Howard Mollison (Michael Gambon) e sua moglie Shirley (Julie McKenzie), che vorrebbero trasformarlo in un resort, cercano di neutralizzare la minaccia rappresentata dall’uomo della strada, ovvero il membro del Consiglio Barry (Rory Kinnear) strenuo sostenitore e difensore dell’attuale Tenuta Sweetlove.

Imperdibile anche il cast, con il grandissimo Michael Gambon (il "secondo" Albus Silente a partore dal terzo film della Saga di Harry Potter).
Infatti, la miniserie IL SEGGIO VACANTE è diretta da Jonny Campbell (In the Flesh, Eric and Ernie) e scritta da Sarah Phelps (Great Expectations, The Crimson Field). Il talentuoso cast di attori è capitanato da Michael Gambon (Il discorso del Re, la saga di Harry Potter), Julia McKenzie (Miss Marple, Diario di uno Scandalo), Keeley Hawes (Su e giù per le scale, Ashes to Ashes), Rory Kinnear (The Imitation Game, Penny Dreadful), Rufus Jones (Paddington, W1A), Emily Bevan (In the Flesh), Simon McBurney (Magic in the Moonlight, La Talpa) e Monica Dolan (Wolf Hall, W1A), e presenta al grande pubblico Abigail Lawrie, al suo debutto come attrice. Produttori esecutivi sono Paul Trijbits (Dancing on the Edge, Small Island), Rick Senat (Birthday), Neil Blair e J.K. Rowling; produttore Ruth Kenley-Letts (Vincitore dell’Oscar per Franz Kafka’s It’s a Wonderful Life).
Sono curiosa di scoprire come la sceneggiatrice Sarah Phelps ha svolto il considerevole compito di trasformare il romanzo di 500 pagine della Rowling pubblicato da Salani, in tre episodi da un’ora ciascuno. La Rowling ha dato carta bianca alla coraggiosa sceneggiatrice per rimodellare la storia e dare vita ad una folta schiera di personaggi carismatici le cui vite nel romanzo ci vengono raccontate attraverso i loro pensieri più che dalle loro azioni. 
Lavorando a stretto contatto con il regista Jonny Campbell, la Phelps ha sviluppato quei personaggi e quelle storie che a suo parere si prestavano meglio alla trasposizione televisiva, assicurandosi al tempo stesso di rimanere fedele allo spirito del romanzo. La sceneggiatrice è rimasta colpita dal personaggio dell’adolescente Krystal Weedon e dalla sua battaglia contro il contesto personale, sociale, politico ed economico ed ha scelto dunque di arricchire il personaggio e di metterla sotto i riflettori.

Io non me lo perderò e vi invito tutti a vederlo per commentarlo virtualmente "in diretta"!
Per saperne di più sul romanzo e sulla miniserie vi segnalo i link della Salani e di Sky sul Seggio vacante:


martedì 17 novembre 2015

"Tutto è imprevedibile" Racconto breve ~ Stefano Iachella

"Io invece non sono mai stato capace di amare. Sarà per questo che non trovo la cravatta: "tesoro? Dove hai nascosto la mia cravatta?". Ma nell'altra stanza non c'è nessuno a rispondermi. Con dispiacere di mia madre"




Sinossi
Un racconto breve su alcuni attimi di vita. Quotidiana, lavorativa e amorosa. 


Il personaggio principale è Alessio, giovane artista alla scoperta di se stesso e delle persone che incontra. 
Un racconto breve ma denso di dettagli e di emozioni. 
Il primo racconto di Stefano Iachella.



giovedì 12 novembre 2015

Nuove segnalazioni. Libri appena usciti o in uscita che sono curiosa di leggere!

Dopo avervi segnalato alcuni thriller, oggi passo ad altre uscite (o prossime uscite) di vari generi, che mi hanno colpita particolarmente.



Il primo è uscito proprio oggi. Si tratta di "Tinder" di Sally Gardner, edito da Rizzoli



Trama
Ferito in battaglia, il giovane Otto volta le spalle alla Morte, e viene soccorso da un misterioso indovino, che gli regala sei dadi magici, e gli predice l’incontro con l’amore della sua vita. Grazie a un misterioso e potente acciarino, quelle parole sembrano avverarsi, ma ogni desiderio ha un prezzo… Ispirato a L’acciarino magico di Hans Christian Andersen, Tinder non è solo una fiaba dark per Giovani adulti, ma anche una metafora inquietante sui segni che la guerra lascia a chi ha avuto la sfortuna di prendervi parte in prima linea.

Libro 
Titolo Tinder 
Autore Sally Gardner
Traduzione 
Editore Rizzoli
Collana Ragazzi
Prezzo € 17.90 

mercoledì 11 novembre 2015

I cento libri che rendono più ricca la nostra vita ~ Piero Dorfles

“I libri bisogna viverli, rileggerli, sentirli propri, personalizzarli, farli diventare una parte di noi come noi diventiamo una parte di quello che hanno dentro.”


Dopo avervi consigliato “Curarsi coi libri. Rimedi letterari per ogni malanno”, oggi torno a parlarvi di “libri che consigliano libri, con questo interessante “elenco” su “I cento libri che rendono più ricca la nostra vita” di Piero Dorfles. Ho sempre ammirato questo giornalista, mi piace molto il programma “Per un pugno di libri” e trovo che abbia sempre dato ottimi suggerimenti di lettura. Leggendolo mi sono accorta di aver letto molti meno libri di quelli da lui indicati. Alcuni li ho in casa, altri li ho acquistati, altri ancora li comprerò in futuro. Insomma, obiettivo del 2016? Rendere più ricca la mia vita con l’elenco di Dorfles!


Tra i vari titoli citati mi ha colpito che abbia inserito Colazione da Tiffany di Truman Capote. Tra le tante passioni, adoro sin da piccola i film di Audrey Hepburn, ma il libro mi era proprio sfuggito. Ho recuperato l’inverno scorso e devo dire che, nonostante Audrey sia indimenticabile, il romanzo è molto più bello del film.
Condivido con voi un estratto dal libro di Dorfles, proprio su Colazione da Tiffany.

martedì 10 novembre 2015

Segnalazioni. Prossime uscite in libreria.

Approfitto dell'uscita di oggi in Italia del nuovo romanzo di John Grisham (sempre una garanzia per gli amanti dei legal thrille), per segnalarvi alcune prossime uscite che io inserirò nella "letterina a Babbo Natale" :P



Partiamo proprio da John Grisham con il romanzo "L'avvocato canaglia"



Libro 
Titolo: L'avvocato canaglia
Autore: John Grisham
Traduzione: Nicoletta Lamberti, Annamaria Raffo
Editore: Mondadori
Collana: Omnibus
Anno di pubblicazione: 2015


~
Trama 
Non si può certo dire che Sebastian Rudd sia un avvocato come tutti gli altri. Non possiede uno studio vero e proprio, ma il suo ufficio si trova a bordo di un grande furgone nero blindato dotato di vari comfort – wi-fi, un frigorifero pieno di superalcolici, delle comode poltrone e un buon equipaggiamento di armi. Non ha soci in affari, ma accanto a lui c'è sempre un uomo, che lui chiama Partner, armato fino ai denti, che gli fa da autista, guardia del corpo, confidente, impiegato e caddy, quando gioca a golf. Sebastian ha anche una ex moglie che non smette mai di procurargli guai e un figlio piccolo che non vede tanto quanto vorrebbe. Sebastian Rudd difende i peggiori criminali, i casi disperati, in poche parole tutte quelle persone che nessun avvocato si sognerebbe di avvicinare. Insomma, fa il lavoro sporco. Ritiene che ognuno abbia diritto ad avere un processo equo, anche a rischio di diventare lui stesso il bersaglio dei suoi assistiti e di essere costretto a sua volta a usare metodi poco ortodossi. Sebastian odia le ingiustizie, detesta i poteri forti e si prende gioco delle istituzioni. Narrato in prima persona, L'avvocato canaglia racconta la vita professionale e privata di un vero anticonformista, un uomo sarcastico, eccessivo, arrogante, scaltro, ma molto umano, uno dei personaggi più riusciti dei romanzi di John Grisham.

~~~

La seconda uscita interessante, prevista per il 19 novembre, è "Gli ultimi giorni dei nostri padri" di Dicker (che in realtà è il suo primo romanzo). Lo conoscerete tutti dal meraviglioso romanzo "La verità sul caso Harry Quebert" (nonostante la mole, l'ho letto in un giorno e mezzo, talmente era appassionante). Mi incuriosisce perché dalla trama sembra completamente diverso rispetto a Harry Quebert, ma, siccome ho apprezzato tanto quest'ultimo, lo acquisterò sicuramente!



Libro
Titolo: Gli ultimi giorni dei nostri padri
Autore: Joël Dicker
Editore: Bompiani
Collana: Narratori stranieri
Anno di pubblicazione: 2015 

~

Trama 
Londra, 1940. Per evitare la distruzione dell’esercito britannico a Dunkerque, Churchill ha un’idea che cambierà il corso della guerra: creare una squadra dei servizi segreti che lavori nella discrezione più assoluta, la SOE, Special Operations Executive. La SOE è incaricata di azioni di sabotaggio e intelligence tra le linee nemiche: la novità è coinvolgere le persone più insospettabili tra la popolazione locale. Qualche mese dopo, il giovane Paul-Émile lascia Parigi per Londra nella speranza di unirsi alla Resistenza. Subito reclutato dalla SOE, è inserito in un gruppo di connazionali che diventeranno suoi compagni e amici del cuore. Addestrati e allenati in Inghilterra, i soldati che passeranno la selezione verranno rimandati nella Francia occupata e scopriranno presto che il controspionaggio tedesco è già in allerta... L’esistenza stessa della SOE è rimasta a lungo un segreto. Settant’anni dopo i fatti, Gli ultimi giorni dei nostri padri è uno dei primi romanzi a evocarne la creazione e a raccontare le vere relazioni tra la Resistenza e l’Inghilterra di Churchill.

                                                                                ~~~

Dal 23 novembre troveremo in libreria "La ragazza nella nebbia" di Donato Carrisi. Finora ho letto solo il suo primo romanzo, "Il suggeritore", che ho apprezzato molto.



Libro
Titolo: La ragazza nella nebbia
Autore: Donato Carrisi
Editore: Longanesi
Collana: La Gaja scienza
Anno di pubblicazione: 2015

~

Trama
La notte in cui tutto cambia per sempre è una notte di ghiaccio e nebbia ad Avechot, un paese rintanato in una valle profonda fra le ombre delle Alpi. Forse è stata proprio colpa della nebbia se l’auto dell’agente speciale Vogel è finita in un fosso. Un banale incidente. Vogel è illeso, ma sotto shock. Non ricorda perché è lì e come ci è arrivato. Eppure una cosa è certa: l’agente speciale Vogel dovrebbe trovarsi da tutt’altra parte, lontano da Avechot. Infatti, sono ormai passati due mesi da quando una ragazzina del paese è scomparsa nella nebbia. Due mesi da quando Vogel si è occupato di quello che, da semplice caso di allontanamento volontario, si è trasformato prima in un caso di rapimento e, da lì, in un colossale caso mediatico. Perché è questa la specialità di Vogel. Non gli interessa nulla del dna, non sa che farsene dei rilevamenti della scientifica, però in una cosa è insuperabile: manovrare i media. Attirare le telecamere, conquistare le prime pagine. Ottenere sempre più fondi per l’indagine grazie all’attenzione e alle pressioni del «pubblico a casa». Santificare la vittima e, alla fine, scovare il mostro e sbatterlo in galera. Questo è il suo gioco, e questa è la sua «firma». Perché ci vuole uno come lui, privo di scrupoli, sicuro dei propri metodi, per far sì che un crimine riceva ciò che realmente gli spetta: non tanto una soluzione, quanto un’audience. Sono passati due mesi da tutto questo, e l’agente speciale Vogel dovrebbe essere lontano, ormai, da quelle montagne inospitali. Ma allora, cosa ci fa ancora lì? Perché quell’incidente? Ma soprattutto, visto che è illeso, a chi appartiene il sangue che ha sui vestiti?



lunedì 9 novembre 2015

L'amante giapponese ~ Isabel Allende

"Ci sono passioni che divampano come incendi fino a quando il destino non le soffoca con una zampata, ma anche in questi casi rimangono braci calde pronte ad ardere nuovamente non appena ritrovano l'ossigeno."


Trama
Alma Belasco, affascinante pluriottantenne, colta e facoltosa, decide di trascorrere gli ultimi anni della sua vita a Lark house, una residenza per anziani nei pressi di San Francisco. In questa struttura, popolata da affascinanti e bizzarri anziani di diversa estrazione sociale, stringe amicizia con Irina, giovane infermiera moldava, di cui presto si innamorerà il nipote Seth Belasco. Ed è ai due giovani che Alma inizierà a raccontare la sua vita, in particolare la sua grande storia d'amore clandestina, quella con il giapponese Ichi, figlio del giardiniere dell'aristocratica dimora in cui ha vissuto, nonché compagno di giochi sin dalla più tenera infanzia. Sullo sfondo di un paese attraversato dalla seconda guerra mondiale, con le taglienti immagini di una storia minore - quella dei giapponesi deportati nei campi di concentramento -, si snoda un amore fatto di tempi sbagliati, orgoglio malcelato e ferite da curare, ma al tempo stesso indistruttibile, che trascende ogni difficoltà e vive in eterno nel cuore e nei ricordi degli amanti.

sabato 7 novembre 2015

Il rifiuto di finire un libro che non ci piace. La cura suggerita da "Curarsi con i libri".

"Biblioterapia, ramo della medicina che cura certi disturbi dell'esistenza con la somministrazione di opere di opere di narrativa "



Ho già citato questo libro nel mio blog e nel mio profilo di Instagram. Si tratta di "Curarsi con i libri ~ Rimedi letterali per ogni malanno" di Ella Berthoud e  Susan Elderkin, edito da Sellerio.           
È un libro al quale sono molto affezionata perché si tratta di un regalo di mia sorella (anche lei amante della lettura) per i miei trent'anni. 
Quest'opera, o meglio io lo definirei "manuale", mi piace per una serie di ragioni. Innanzitutto perché condivido la "teoria" delle scrittrici, secondo cui i libri possono essere una vera e propria cura e che possono aiutarci a superare vari problemi. Si tratta di una vera e propria "biblioterapia"',
come dicono le stesse scrittrici.
Il secondo motivo per cui mi piace è perché è una fonte inesauribile di romanzi che conoscevo e che non conoscevo e che sono suddivisi in base alle diverse esigenze che ognuno di noi può avere in un determinato  momento della vita, che variano dagli dagli attacchi di panico, dalle sofferenze in amore, all'alcolismo...
Io personalmente non l'ho ancora letto tutto perché preferisco utilizzarlo proprio come una sorta di enciclopedia, dentro la quale, quando mi trovo in una determinata situazione, vado a cercare quale potrebbe essere il libro più adatto in quel momento.
Oggi volevo condividere con voi un un passo di questo libro, perché tra i vari capitoli vi è una sezione dedicata ai "disturbi della lettura", dove ho ritrovato uno dei miei "problemi", e cioè rifiutarsi di lasciare un libro a metà. 
Tendenzialmente io, un po' come in tutte le cose della mia vita, se inizio libro lo devo necessariamente portare a termine, anche se può essere il libro più noioso, scritto male, banale o con qualunque altro difetto per me, io devo finirlo. Ovviamente i libri sono soggettivi, quindi ciò che non piace a me piacerà a qualcun altro sicuramente :) 


giovedì 5 novembre 2015

Dark places Nei luoghi oscuri ~ Gillian Flynn

"Sento che da qualche parte dentro di me esiste una versione migliore - nascosta dietro il fegato o attaccata alla milza, dentro il mio rachitico corpo da bambina - una Libby che mi incita ad alzarmi, darmi da fare, crescere andare avanti. Ma la cattiveria di solito ha la meglio."


Trama
Libby non è una ragazza di buon carattere, non lo è mai stata. C’è qualcosa di cinico e meschino in lei, una sorta di lato oscuro di cui lei stessa ammette l’esistenza e con cui è costretta a fare i conti. Libby aveva sette anni quando sua madre e le sue sorelle furono uccise in un rito satanico. Fu lei ad accusare suo fratello Ben di essere stato l’autore della strage. Ventiquattro anni dopo Ben è in carcere e Libby vive alle spalle delle associazioni di beneficenza che le hanno inviato donazioni per tutti quegli anni.
A cambiare le carte in tavola sarà il Kill Club, una società segreta di “feticisti del crimine”, i cui soci sono convinti dell’innocenza di Ben e rintracciano Libby perché lo scagioni. I membri del gruppo le insinuano il dubbio di essere stata manipolata e Libby è infastidita da quei pagliacci fanatici che ficcano il naso nella sua memoria. Ma i soldi che le offrono per tornare a scavare nel suo passato e cercare il vero colpevole della strage le servono. Così Libby inizia una dolorosa ricerca attraverso la quale, a poco a poco, i ricordi riaffiorano da quei luoghi della mente che fino a ora aveva volutamente oscurato. Saranno gli oggetti della sua infanzia e i racconti delle persone che avevano conosciuto la sua famiglia ad aiutarla a ricostruire gli avvenimenti che portarono all’eccidio, fino ad ammettere l’inconsistenza della sua precedente testimonianza. Insospettabili verità verranno a galla e Libby ritroverà se stessa, ripartendo da dove aveva iniziato: in fuga da un killer.

mercoledì 4 novembre 2015

"La ballata di Adam Henry" ~ Ian McEwan

"In tutte le questioni inerenti l'educazione e lo sviluppo del minore la corte orienterà le proprie delibere assumendo come parametro decisivo il benessere del minore stesso. (Sezione I(a), Codice dei minori 1989)"



Trama
"Divino distacco, diabolica perspicacia": così si mormora negli ambienti giudiziari londinesi a proposito di Fiona Maye, giudice dell'Alta Corte britannica in servizio presso la litigiosa Sezione Famiglia. Sposata da trentacinque anni con lo stesso uomo e senza figli, il giudice Maye ha dedicato tutta la sua carriera alla composizione di dissidi sanguinosi spesso giocati nella carne di chi un tempo si è amato. Battaglie feroci per l'affidamento di figli non più condivisi, baruffe patrimoniali, esplosioni d'irrazionalità cui il giudice Maye oppone un paziente esercizio di misura e sobrietà nella convinzione di "poter restituire ragionevolezza a situazioni senza speranza". I casi su cui è chiamata a pronunciarsi popolano i giorni e ossessionano le notti di Fiona, calcandone la coscienza. Forse la rendono più sfuggente, distratta. Sarà dunque a questo che si deve l'oltraggiosa richiesta di suo marito Jack? "Ho bisogno di una bella storia passionale", un "ultimo giro" extraconiugale con la ventottenne Melanie, esperta di statistica. Umiliata, ferita, "abbandonata agli albori della vecchiaia", Fiona cerca rifugio, come d'abitudine, nel caso successivo. È quello di Adam Henry, violinista dilettante, poeta in erba, diciassette anni e nove mesi, troppo pochi per decidere autonomamente della propria vita o della propria morte. Adam è affetto da una forma aggressiva di leucemia che richiede trattamento immediato.